Sono di Vicenza ma mi sento Napoletano

lettera di Francesco, un Napoletano del Nord

Sono nato in provincia di Vicenza, da genitori originari di Solofra (AV) e sono da sempre innamorato di Napoli e della napoletanità. Certo, il sangue meridionale che mi scorre nelle vene avrà influenzato, ma la mia passione va oltre la città, la squadra di calcio, la musica, la gastronomia, etc.
Tutto ciò che è napoletano mi colpisce e mi trasmette sempre sensazioni piacevoli. Ogni volta che vengo a Napoli, mi sento felice perchè sento questa città viva, piena di vita, con tanti problemi ma che riesce sempre ad essere positiva. La gente è diversa, è GENTE ‘E CORE, come si dice. Da me è tutto più triste, la gente nonstante sembri stare in un contesto migliore è “morta” dentro. Da me si vive TRISTI; a Napoli invece è bellissimo passeggiare, fermarsi a guardare dei paesaggi che sembrano delle cartoline naturali, nell’aria si sentono voci, traspare la voglia di vivere, ma anche tanta solidarietà che solo in un contesto difficile si riesce ancora a trovare.
Non sopporto quanto parlano male di Napoli e dei napoletani, la città va difesa, sempre, quotidianamente, perchè ho l’impressione che Napoli sia troppo bersagliata ingiustamente, nessuno parla mai delle tante cose belle di Napoli, ma tutti vogliano far risaltare sempre le solite cose: camorra, rifiuti, delinquenza. BASTA!!!
Pur essendo nato al Nord (purtroppo), Napoli è la città più bella e tante volte quando sento o vedo ciò che rappresenta Napoli mi sento abbracciato da questa splendida città. Chi ha sentimento non può non amare e non essere colpito da questa città e da questa gente. Al Nord se vai in un bar e dici “buongiorno” e sorridi, ti guardano anche male, mentre a Napoli prendere un caffè diventa una chicchierata simpatica e piacevole con persone che fino ad un minuto prima non si conoscevano neanche. La cordialità, l’umanità del popolo napoletano è indescrivibile. Ogni volta che riparto da Napoli per tornare a casa mia (?) ho una tristezza nel cuore e le lacrime escono da sole, perchè so’ che nell’ambiente dove vivo non potrò percepire quel sentimento e quelle sensazioni che solo Napoli regala. A Napoli la gente vive ancora di passione e amore che al Nord sono valori ormai abbandonati. Perciò in ogni luogo difenderò sempre Napoli e sarò orgoglioso di sentirmi parte di questo popolo.
Poeti, scrittori, canzoni, paesaggi, cultura, teatro e tante altre cose rendono Napoli UNICA.
Ci sarebbe tanto da dire ancora, ma volevo semplicemente scrivere questa lettera per dire ai Napoletani che sono UN POPOLO SPECIALE.
Per sempre Napoletano!

Francesco Guarino
Arzignano (Vicenza)